Puntate sulla prevenzione

Intervista a Gabriele Fontanone
Quella di oggi è un’opportunità che l’essere umano ha, perché è adesso che può cominciare a rendersi conto che la nostra forma pensiero può incidere sulla materia. Da un paio di generazioni l’essere umano vive una realtà che non è mai accaduta prima e non sarà mai più domani (velocità di spostamento, disponibilità di cibo ed altri beni…), stiamo vivendo forse uno dei passaggi più importanti. Questo è un primo punto: l’opportunità di uscire da questo profondo sogno nel quale stiamo vivendo in maniera ormai quasi automatica, abbiamo la possibilità del risveglio.
Entrare nella vita: questo è l’unico punto di salvezza di questo momento, mi sembra che sia importante, non so come dirlo. È qui e ora. L’importanza del momento, cerchiamo di capire l’importanza del momento. L’importanza di quel momento è che quel momento è qui, adesso. 
Quindi da una parte la consapevolezza che siamo in un punto importante che non è detto sia la fine, però quello che sarà è una nuova era, se sapremo cambiare, capire che dobbiamo tornare alle semplicità, alla natura.
C’è una specie di formiche rosse negli Stati Uniti, credo in California, che, quando viene l’alluvione si abbracciano tra di loro, si abbracciano formando una palla che a volte è anche del diametro di 1 metro e galleggiano. Noi costruiamo grandi opere che quando arrivano le alluvioni non sono in grado di resistere. Il senso del benessere ha un limite, nel senso che, per esempio, noi l’infanzia ce la ricordiamo magari nei cortili dietro un pallone, a giocare con le bambole o con la fionda, però ce la ricordiamo, era quella, non è che c’era da lamentarsi, ora qua telefonino e questo e quest’altro e ciò nonostante siamo infelici. Il fatto di avere la macchina più grossa, più colorata, il telefonino che va meglio, la vasca idromassaggio, non è qualcosa che fa crescere in realtà, anzi spesso ci crea dei casini. Possiamo crescere nella letteratura, all’infinito, possiamo crescere nella pittura, all’infinito possiamo crescere nella medicina, all’infinito, lì sì.
Con Logicobio, vi invito, puntate sulla prevenzione. Le persone sono distratte, non sono pronte all’impatto. Dovete ragionare quasi come la Protezione civile
”.

Potrebbero anche interessarti:
https://logicobio.net/2021/07/26/video-conferenza-con-salvatore-ceccarelli/
https://logicobio.net/2021/07/26/video-conferenza-con-antonio-tombolini/
https://logicobio.net/video-conferenza-con-pierluigi-paoletti/
https://logicobio.net/video-conferenza-con-isabella-dalla-ragione/
https://logicobio.net/2021/07/26/racconto-video-di-maria-de-biase/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: